APRILE 2012 due - www.charlesgarage.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

APRILE 2012 due

NOVITA' > SOLDATINI > 2012





JOHN JENKINS DESIGNS
1/30 - 60mm

Anche questo mese non sono numerose le novità presentate da John Jenkins Designs che probabilmente riserverà qualche sorpresa ai collezionisti per il London Toy Soldier Show a cui parteciperà in prima persona la fine del mese di marzo 2012.

Per le guerre franco-indiane, da un po' troppo tempo trascurate dal nostro autore, fa la sua apparizione la coppia uomo-animale che avevamo potuto notare tra i set programmati lo scorso autunno. Si tratta del giovane ufficiale dei Ranger William Stark, fratello del più famoso Capitano John Stark, insieme al suo cane 'sergente Beaubien' (cod. RR-04).
La storia narra che William salvò la bestia dalle percosse di un francese e che il cane gli fu riconoscente seguendolo in ogni sua impresa comprese le battaglie. Stark gli diede il nome di 'Beau de Bien' (da cui venne poi Beaubien) e sembra che l'animale entrasse a far parte in piena regola del corpo dei Ranger con tanto di paga e razioni, da lì il soprannome de 'il sergente'.
La vignetta è molto carina e può benissimo far parte del gruppo di Ranger pronti alla partenza sul molo con le scialuppe  che furono tra i primi set della collezione St Francis.

Alla guerra del Sudan del 1884 appartiene la seconda coppia dei Royal Marines Light Infantry in questo caso intenti a ricaricare i loro moschetti (cod. RML-01). Il fronte dei Marines procederà secondo il piano di produzione seguito già dai Gordons, cioè avremo una serie di set che man mano creeranno la linea di soldati che occuperà un lato del quadrato delle battaglie di Tamai o El-Teb. Speriamo di vedere presto altri ufficiali, trombe, portastendardo e cammelli con vettovaglie.

Alla collezione dedicata agli aerei della prima guerra mondiale 'Knights of the Skies' appartiene un altro meraviglioso velivolo tedesco in programma per il mese di aprile. È il variopinto Albatros D.III che fu pilotato da molti assi dell'aeronautica germanica e austriaca tra cui il famoso Barone Rosso Manfred Von Richthofen. L'aereo annunciato da JJD apparteneva alla Jasta 10 e venne pilotato nel settembre del 1917 dal Tenente Erich Lowenhardt il cui figurino sarà disponibile probabilmente il mese prossimo.
Questa serie non riscuote molto seguito tra i collezionisti nostrani che sicuramente preferiscono gli aerei della seconda guerra mondiale ai triplani o biplani. È indubbio comunque come la finezza dei dettagli e la rigorosa fedeltà storica delle livree facciano di 'Knights of the Skies' una delle collezioni più prestigiose di aerei della grande guerra oggi sul mercato.

L'ultimo set riguarda la Guerra Civile Spagnola per la quale, come avevamo sperato, Jenkins inizia a proporre i figurini degli opposti fronti combattenti. In questo caso abbiamo una vignetta che rappresenta un appartenente alla Legione nazionalista mentre perquisisce un prigioniero dell'esercito repubblicano (cod. NAT-04).
Dai tratti del viso dei due notiamo quanta acqua sotto i ponti sia passata per lo scultore John Jenkins dalle prime realizzazioni di soldati inglesi della battaglia di Monongahela.
 



APRILE 2012
LE NOVITA' (2)



ANTEPRIMA LONDON TOY SOLDIER SHOW - LONDRA

Come avevamo previsto qualche nuovo set della JJD farà la sua apparizione in occasione del London Toy Soldier Show di marzo 2012.
Siamo in grado di presentarvi alcune novità un paio delle quali davvero notevoli. Si tratta di un carro T-26 sovietico appartenente all'Esercito Repubblicano del Centro con a bordo tre soldati pronti a intervenire ai combattimenti che si tennero nel luglio del 1937 intorno alla città di Brunete e un carro BT-5 sempre russo. La fattura dei mezzi è magnifica, notare la lavorazione dei cingoli e l'impeccabile colorazione.
Ancora per la penisola iberica abbiamo il lancio di una nuova collezione riguardante l'invasione di Spagna e Portogallo da parte dell'esercito napoleonico nel 1808. Assolutamente superba la scultura dei guerriglieri spagnoli.

Di seguito abbiamo la miniatura esclusiva della JJD per i visitatori del meeting londinese, un prete in tonaca ancora allo stato di master che a noi sembra un inquisitore spagnolo ma che potrebbe essere parte di qualche collezione specifica, staremo a vedere.   




THE COLLECTOR'S SHOWCASE
1/30 - 60mm

Il produttore texano presenta diverse novità attinenti le sue collezioni più richieste.
Per primi abbiamo alcuni set relativi alla serie 'ROME 43AD'. Il più interessante è una intrigante catapulta romana con tre serventi tra cui un centurione (cod. CS-632) mentre gli altri raffigurano alcuni soldati romani e guerrieri celti in pose di combattimento (codici CS-633, 634, 635 e 636), due vignette e due feriti, uno per ciascuno schieramento.

Segue un bel numero di Guardie britanniche (1st Foot Guards) alla battaglia di Waterloo. Si tratta di ben quattordici pose suddivise in nove set, tutte dotate di grande dinamismo saranno le benvenute tra i collezionisti amanti del periodo napoleonico.
I primi due fanti sono in posizione di difesa (cod. CS-555), i secondi due in avanzamento (cod. CS-556), uno in piedi a sparare (cod. CS-557) e due ancora uno ferito e l'altro impegnato in un corpo a corpo (cod. CS-558).
Segue un trio di comando composto da un ufficiale, un sergente e un tamburino (cod. CS-559), un portastendardo con i colori del re (cod. CS-560) e uno con i colori del reggimento (cod. CS-561), una Guardia a terra colpita a morte (cod. CS-562) e una in ginocchio che spara (cod. CS-590).
Da ultimi, per il secondo conflitto mondiale, troviamo un eccezionale terzetto di mezzi da ricognizione tedeschi del tipo SdKfz232 in tre versioni diverse tutte con comandante in torretta. La prima è in colorazione mimetica per il fronte della Normandia (cod. CS-570), la seconda in tenuta invernale (cod. CS-571) mentre la terza, color sabbia, appartiene alla mitica DAK (cod. CS-572). A quest'ultima senza dubbio va la nostra preferenza.






WILLIAM BRITAIN
1/30 - 60mm


Dopo la stupenda gigantesca cannoniera anglo-egiziana dedicata alla serie del Sudan 'War along the Nile', ancora strepitose novità in casa Britain questa volta per la collezione relativa alle guerre Zulù.

La serie in oggetto è uno dei cavalli di battaglia della ditta anglo americana e gli appassionati sono davvero numerosi in tutto il mondo.
Sia lo scontro di Isandlwana che la difesa di Rorke's Drift godono di un seguito notevole tra i collezionisti e il grande successo delle miniature che si susseguono nel tempo ne è la conferma.
Anche il gruppo di set che stiamo per presentare siamo sicuri riscuoterà lo stesso favore e l'originalità delle figure realizzate accrescerà l'interesse degli amanti di questa affascinante tematica.

Il pezzo forte è un traino di artiglieria della British Royal Artillery tirato da sei cavalli e condotto da quattro serventi, tre montati e uno a cassetta, che nella piana di Isandlwana tenta di sfuggire alla morsa dei reggimenti Zulù per salvare il cannone da sette libbre che ha al traino. Un quinto figurino è rappresentato da un guerriero Zulù che si avventa sull'ultimo artigliere in fuga mentre un altro soldato in giacca rossa si aggrappa ad una cavalcatura per sottrarsi al massacro (cod. WB-20099).
La scena è raffigurata con grande dinamismo e si leggono nei movimenti degli uomini e nella eccitazione delle cavalcature il dramma e la paura di quei tragici momenti. Il tutto è studiato in maniera perfetta e sarà questo un set che animerà superbamente qualsiasi diorama dedicato a quell'evento.
A complemento del pezzo appena descritto troviamo tre scenette altrettanto interessanti.
Per primo un ufficiale a cavallo che comanda la formazione e ha ai piedi un guerriero morente (cod. WB-20100), ancora un servente del cannone che mentre fugge a piedi si volta per sparare ad uno Zulù che lo insegue (cod. WB-20106) e per ultimo una tragica scena di un altro soldato colpito alla schiena dalla zagaglia di un nativo (cod. WB-20107).
Tutti saranno in edizione limitata a 600 esemplari.


 
 




 
Torna ai contenuti | Torna al menu