FEBBRAIO 2011 - www.charlesgarage.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

FEBBRAIO 2011

NOVITA' > SOLDATINI > 2011



FEBBRAIO 2011
LE NOVITA'




JOHN JENKINS DESIGNS
1/32 - 60mm


Il mese di febbraio vede il ritorno della collezione dedicata agli assi dell'aviazione e agli aerei della prima guerra mondiale.
Due sono le novità in arrivo dalla John Jenkins Designs che propone agli appassionati del tema un bellissimo Nieuport 17B 1566, il famoso velivolo francese, qui con i colori del pilota canadese Billy Bishop (cod. ACE-02) che con questo aereo riportò ben settantadue vittorie guadagnandosi la Victoria Cross.

Dalla parte avversa abbiamo invece un paio di meccanici tedeschi (cod. GGC-01) intenti allo spostamento del Fokker del Barone Rosso di recente realizzazione. Una dinamica coppia di figurini che permettono una simpatica scenetta e che riteniamo saranno l'avanguardia di altri personaggi e veicoli con cui sarà possibile creare interessanti diorami sulla vita negli aeroporti militari dell'epoca.
Per coloro che guardavano con scetticismo a questa serie siamo sicuri verrà il momento del ripensamento quando saranno disponibili altri elementi più affini al mondo del soldatino vero e proprio.

Proseguono anche le uscite attinenti collezioni mitiche come la battaglia di Monongahela e quella di Culloden.
Per la prima a sorpresa John Jenkins tira fuori dal suo prestigioso 'cappello' una coppia di set che certamente faranno molto piacere agli appassionati.

Il primo, previsto per la primavera 2011 come sesto Speciale del Club e ancora allo stadio di master, rappresenta il cappellano militare inglese Philip Hughes mentre assiste un granatiere a terra ferito. La scultura è magnifica e una volta dipinto siamo certi sarà uno dei Club-Set più belli finora realizzati.
L'altro, che non era in programma quando fu annunciato il proseguimento della serie, raffigura altri due granatieri (cod. BM-027) caduti sotto il fuoco dei franco canadesi e dei loro alleati indiani. Questa volta sembra che il set sia proprio l'ultimo che l'autore dedica al primo grande scontro della Guerra Franco Indiana ma non si può mai dire, speriamo ci ripensi anche questa volta.

Per Culloden troviamo limitato a 500 esemplari un altro Highlander con moschetto (cod. JR-022) mentre carica la linea britannica con grande furore. Anche questa miniatura sembra essere per il momento l'ultima realizzazione dello schieramento scozzese. È probabile che Jenkins voglia rafforzare l'esercito inglese del Duca di Cumberland che ultimamente ha un po' trascurato.
Speriamo di vedere presto anche dei pezzi di artiglieria con i loro serventi.

Alla battaglia di Carillon/Ticonderoga sono invece dedicati due stupendi granatieri del 42° Reggimento Black Watch scolpiti in posizione di marcia (cod. TIC-20). Questi soldati rappresentavano l'elite del reggimento scozzese e si distinguevano dal semplice basco azzurro della fanteria per l'imponente cappello di pelo d'orso. A Ticonderoga le compagnie di granatieri del 42° confluirono con altre cinque compagnie di altri reggimenti in una unità speciale di assalto al comando del tenente colonnello Haldiman del 60° fanteria.

Ancora scozzesi sono i due Gordons in posizione di sparo (cod. GDH-06) parte del quadrato inglese formato per respingere l'attacco dei seguaci del Mahdi. Questa formazione è ormai a buon punto visti i numerosi set già realizzati più quelli che si aggiungeranno prossimamente, sicuramente non meno di tre, con gli ufficiali che ancora mancano all'appello.
Quando tutti gli attori di tale evento saranno a disposizione non dubitiamo che sarà un eccellente colpo d'occhio. Naturalmente chi ha intenzione di ricreare il quadrato britannico deve pazientemente raccogliere mese dopo mese un discreto numero di scatole di Gordon Highlanders per costruire quattro fitte linee di baionette.

Per la battaglia tra inglesi e americani a Chippewa ecco arrivare uno stupendo Howitzer da 5.5 dell'esercito statunitense (cod. USCHGUN-02). Davvero grande il fascino che Jenkins ha saputo infondere ai suoi pezzi di artiglieria e comprendiamo come tanti amanti del periodo napoleonico non disdegnino affatto inserire questi cannoni nelle loro collezioni.

Ultima nota dalla JJD: deve considerarsi ritirato il set di indiani delle foreste codice WIM-06.




KING & COUNTRY
1/32 - 60mm


Come avevamo scritto il mese scorso K&C completa in febbraio la collezione dedicata alla Legione Straniera francese combattente tra le file dell'8° Armata britannica in Nord Africa nel 1942. Dopo i figurini in azione presentati in gennaio abbiamo questa volta un gruppo di quattro set in parata.
Per primo il capo delle forze della Francia Libera, il generale Charles De Gaulle (cod. EA-046), che diverrà presidente della repubblica francese dopo la guerra e qui raffigurato durante una ispezione ai suoi soldati. Troviamo poi un ufficiale mentre saluta (cod. EA-047), un legionario che fa il presentat-arm (cod. EA-048) e un portastendardo (cod. EA-049).

Insieme ai militari francesi ecco arrivare anche un famoso veicolo molto usato dall'esercito inglese in quel fronte di guerra. Si tratta della mitica autoblindo Rolls-Royce già utilizzata dall'esercito britannico nel primo conflitto mondiale e qui, unico esempio tra i mezzi di Sua Maestà,  ancora in servizio attivo tra le dune del deserto (cod. EA-044).
All'inizio della guerra 76 esemplari riarmati e modernizzati furono inviati in Medio Oriente con la loro caratteristica tinta mimetica color sabbia e azzurro chiaro. Un uomo di equipaggio che scruta l'orizzonte con il cannocchiale è inserito nel modello che conserva intatto il fascino del blindato originale e che siamo certi susciterà grande apprezzamento tra i collezionisti.

Tra le novità di febbraio troviamo un altro veicolo ruotato che prestò servizio militare durante la prima guerra mondiale. Parliamo di una simpatica auto Mercedes trasformata in carro-abitazione dall'esercito tedesco (cod. FW-092) per rendere confortevole la vita al fronte del suo sovrano, il Kaiser Guglielmo.
Questa curiosa dimora ambulante, simile ad un camper dei giorni nostri, aveva tanto di letto, toilette e vasca da bagno e ovviamente un veranda dove sorseggiare un caffè tra un combattimento e l'altro.
Dobbiamo dire che K&C ne ha realizzato una splendida replica che raccoglierà molti consensi anche tra coloro che non collezionano questa serie e che vorranno averla in vetrina anche solo per la immediata simpatia che ispira.

Naturalmente K&C ha aggiunto al carro alcuni figurini a completamento del fantastico quadretto. Lo stesso Kaiser 'Bill' con il classico elmo chiodato e un pesante cappotto (cod. FW-093), il Feld-Maresciallo August Von Mackensen con colbacco degli ussari (cod. FW-094), l'altro Feld-Maresciallo Karl Von Bulow con semplice berretto a visiera (cod. FW-095) e per chiudere il valletto personale del Kaiser pronto con un asciugamano sul braccio a servire il suo imperatore (FW-096).

Da un ritorno all'altro ecco tornare anche tre set relativi alle Crociate, una collezione che tanto favore ha riscosso tra i collezionisti di tutto il mondo. Per primo troviamo Sir Archibalt Douglas un valoroso cavaliere appartenente a una nobile famiglia scozzese (cod. MK-076), segue Leon de Bruxelles cavaliere belga a capo scoperto con in spalla alcuni stendardi catturati al nemico (cod. MK-077) e per finire una scena di combattimento tra un cavaliere crociato e due guerrieri saraceni a piedi chiamata 'the ambush' l'agguato (cod. MK-078). Andy Neilson ci informa che a marzo saranno disponibili altri quattro cavalieri saraceni.

Terminiamo la nota di febbraio con un bellissimo Spitfire P7308 del 71° Squadrone della RAF pilotato da un abile asso americano di nome Bill Dunn (cod. RAF-017). Molti piloti statunitensi combatterono nella Royal Air Force inglese prima che gli USA entrassero definitivamente in guerra contro la Germania. Il modello è strettamente limitato a soli 250 esemplari.

Informiamo i collezionisti che è ancora disponibile il calendario 2011 come al solito ricco di splendide foto.






 
Torna ai contenuti | Torna al menu