FRONTLINE FIGURES - www.charlesgarage.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

FRONTLINE FIGURES

LE DITTE PRODUTTRICI > SOLDATINI




FRONTLINE FIGURES
il suo nome da una linea di soldatini in parata


La FRONTLINE FIGURES fu fondata nel 1983 in Hong Kong da due architetti modellisti inglesi, Gerard Prime e Howard Swales, ed è oggi tra le ditte produttrici di figurini storici in 60mm più conosciute al mondo insieme a King & Country e John Jenkins Designs, tutte con sede nella ex colonia britannica.

Sembra che il nome Frontline sia nato in onore del primo set realizzato dalla compagnia che consisteva in una linea di soldatini in parata.
Fin dalla sua nascita la Frontline riscosse un notevole gradimento tra i collezionisti specialmente in Inghilterra e negli Stati Uniti dove le sue miniature sulla Guerra di Crimea, famosa la carica della Brigata Leggera a Balaclava, e la serie dei coloniali nei territori del New England ebbero subito un grande successo.

Inizialmente il lavoro dei due titolari consisteva principalmente nella realizzazione di accessori e modelli di costruzioni per commerciali televisivi o per l'ambientazione storica di figurini in scala 1/32 mentre la produzione di soldatini era limitata a pochi esemplari utili a soddisfare solo le richieste dei collezionisti della colonia, in maggioranza inglesi emigrati.
Successivamente con l'aumento della domanda degli appassionati prveniente da tutte le parti del mondo, l'impegno dei due si concentrò essenzialmente sulla produzione di figurini diventando la loro principale attività.
Cominciarono ad arrivare ordini così consistenti, in special modo dagli Stati Uniti, che l'organizzazione della piccola impresa dovette velocemente adeguarsi per fare fronte ad un numero crescente di commesse estere. Fu infatti ammodernato il ciclo di fusione e stampo dei soldatini e per infoltire la esigua schiera, perlopiù di amici e familiari, di personale addetto alla pittura si dovette ricorrere all'ingaggio di pittori professionisti (in verità pare si tratti di decine di provette pittrici) che garantissero un servizio valido e continuativo.

In occasione di viaggi in Gran Bretagna e Stati Uniti, Prime e Swales ebbero modo di assicurarsi tramite i distributori locali dei contratti stabili e duraturi che permisero loro di pianificare una produzione costante e mettere in programma nuove e più invitanti proposte. Per fare fronte all'aumento di domanda, come avvenuto per tante altre imprese di giocattoli e non solo, la produzione fu trasferita sul continente cinese dove, è ormai risaputo, esiste una capacità produttiva e di dettaglio altamente qualificata.


Le serie in catalogo alla Frontline sono oggi molteplici e attraversano un panorama storico molto vasto che va dalla guerra dei Sette Anni con i reggimenti inglesi e francesi della Guerra Franco-Indiana (1754-1763) al periodo napoleonico (1804-1815), dalla già menzionata Guerra di Crimea del 1854 alle guerre coloniali britanniche del Sudan, dell'India e dello Zululand di fine 1800, dalla Guerra Civile Americana del 1861 alle miniature della prima e seconda Guerra Mondiale e così via.
Vari accessori ed edifici completano il quadro creativo di questa ditta, tutto materiale con il quale realizzare ambientazioni storiche e molto richiesto dai collezionisti.

Come avvenuto per un altro produttore cinese, Frontline ha messo la sua capacità lavorativa al servizio di grandi editori europei come Altaya e DeAgostini per la realizzazione di figurini da edicola ad alta tiratura, famose tra le altre una serie di guerrieri medioevali a piedi e a cavallo e una collezione di truppe di elite e polizia del mondo.

Da citare anche una collaborazione 'una tantum' avvenuta nel 2005 con un altro inglese di Hong Kong, John Jenkins, che scolpì e dipinse per questa ditta una bella serie di Rangers ed indiani delle foreste in un numero limitato di esemplari oggi rara e piuttosto ricercata (vedi altro articolo su questo sito su John Jenkins Designs).

Tutta la produzione Frontline è in continuo aggiornamento con l'introduzione costante di novità per l'una o l'altra serie, sono di questi ultimi mesi infatti diverse immissioni di set riguardanti le guerre Zulu, la Guerra Civile Americana e ultimamente la Guerra Franco-Indiana.


Torna ai contenuti | Torna al menu