MARZO 2011 - www.charlesgarage.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

MARZO 2011

NOVITA' > SOLDATINI > 2011




JOHN JENKINS DESIGNS
1/32 - 60mm


La primavera comincia a far sentire i suoi primi tepori e laghi e fiumi canadesi sono di nuovo agevolmente navigabili, gli indiani mettono in acqua le loro canoe per una nuova stagione di caccia… o di guerra.
John Jenkins Designs ascolta il richiamo della foresta e per il mese di marzo presenta ai suoi appassionati un magnifico set composto da due pellerossa che trasportano a braccia alzate sulla testa la loro canoa (cod. RSF-08) e che segna il ritorno alla collezione dedicata al villaggio di St Francis. Speriamo che questa tematica non venga subito abbandonata come avvenuto per i mesi scorsi, c'è infatti ancora da sviluppare tutto l'evento riguardante l'attacco dei Rangers che è stato appena sfiorato dalle precedenti realizzazioni. 500 i pezzi disponibili.

Ancora alle guerre franco-indiane, e in particolare allo scontro delle pianure di Abraham, è dedicato il secondo set del mese rappresentato da due soldati francesi del reggimento Languedoc nella uniforme estiva di colore azzurro (cod. QF-025). Il Languedoc arrivò in America nel Maggio del 1755 insieme ad altri reggimenti francesi al cui comando vi era il Barone Dieskau e fu coinvolto nel primo vero combattimento nel settembre di quello stesso anno sulle rive del Lago George contro le truppe di Sir William Johnson. Successivamente prese parte alla conquista di Fort William Henry nel 1757 e alla brillante difesa di Fort Carillon/Ticonderoga nel 1758 sotto il comando del Marchese di Montcalm.
Questo vuol dire che potremo utilizzare questo set e gli altri che seguiranno nelle diverse serie della JJD ad esclusione ovviamente dello scontro di Monongahela.

Lo scorso febbraio presentammo in versione master lo straordinario set speciale del Club che sarà pronto probabilmente per marzo composto da un cappellano inglese che assiste un granatiere ferito alla battaglia di Monongahela. Ora è disponibile la foto dei figurini dipinti e il risultato è notevole come avevamo previsto. Un quadretto veramente efficace anche fuori dal contesto della serie.
Sempre per il Club viene ora presentato un altro master del capo indiano dei Seneca 'Red Jacket' che combattè dalla parte degli Stati Uniti e contro gli inglesi alla battaglia di Chippewa del 1814 (cod. JJCLUB-07). Il pellerossa era così soprannominato poiché nella guerra di indipendenza americana aveva combattuto dalla parte britannica e si era conquistata la giacca rossa donatagli dall'esercito inglese.

Un paio di scozzesi in attacco con moschetto, questa volta delle Lowlands (terre basse) e non delle Highlands (terre alte), saranno disponibili per la collezione consacrata alla battaglia di Culloden (cod. JR-023). Vogliamo brevemente precisare che la suddivisione tra terre alte e terre basse è puramente geografica e non ha alcuna attinenza con l'altezza del territorio scozzese.
L'esercito Giacobita aveva molti reggimenti riconosciuti come 'lowland companies' e la differenza con quelli delle Highlands era solo nel tipo di arruolamento, da parte di singoli nobili o ufficiali nel primo caso, al servizio del proprio clan nel secondo.
La fanteria rappresentata in questo set veniva dalle zone di Aberdeen e indossava pantaloni anziché il classico kilt. Con questa realizzazione Jenkins inizia a prendere in considerazione altre forze presenti a quel tragico evento, speriamo presto di vedere qualche bel pezzo di artiglieria. Il set avrà la solita tiratura di 500 pezzi.

Dall'umido paesaggio scozzese al caldo sole africano il passo è breve. Siamo catapultati dalla storia nel deserto del Sudan dove troviamo due marinai inglesi fare fuoco sull'orda di ribelli Mahdisti pronti a travolgere il quadrato britannico (cod. SRN-003). La coppia della brigata navale è la seconda prodotta a difesa della mitragliatrice Gatling realizzata nel settembre 2010.

Per finire arriva dal cielo il terzo aereo della serie 'Knights of the Skies', si tratta del Sopwith Camel F2137 del 46° Squadrone Athies pilotato dal capitano canadese Donald Roderick Maclaren che con questo tipo di velivolo ottenne oltre cinquanta vittorie (cod. ACE-004).




MARZO 2011
LE NOVITA'


KING & COUNTRY
1/32 - 60mm


Gli ultimi mesi della seconda guerra mondiale vedono il territorio della Germania nazista stretto nella morsa delle truppe sovietiche ad est e delle truppe alleate ad ovest. Ormai l'esercito tedesco è costretto a combattere sul proprio suolo e le divisioni germaniche si ritirano sotto la pressione del nemico perdendo ogni giorno mezzi e soldati.
Alla penuria di validi combattenti il regime moribondo supplisce con il richiamo alle armi obbligatorio di tutti gli uomini dai 16 ai 60 anni d'età. Giovanissimi e anziani sono infatti inviati ad affrontare i carri armati nemici con mezzi spesso inadeguati nella tragica illusione di fermare l'invasore.
K&C, sempre abile nel rappresentare attraverso i suoi figurini le diverse atmosfere di quel conflitto, per il mese di marzo presenta una serie di set che sanno cogliere efficacemente la cupa disperazione delle ultime ore del Terzo Reich. Un carro 'JAGDTIGER' e alcuni appartenenti alle milizie del popolo (Volkssturm) armate di Panzerfaust (un lanciagranate controcarro) sono le prime sei realizzazioni che avranno un seguito anche il prossimo mese.
Lo Jagdtiger anticarro era un 'mostro' di oltre 70 tonnellate con un cannone da 128mm e fu una delle ultime micidiali armi costruite dall'industria tedesca prima della fine. Solo un centinaio di questi mezzi furono prodotti dalla Henschel e K&C ne ha fatto uno dei suoi modelli giganti più spettacolari (cod. WS-180SL). Tre uomini di equipaggio completano la confezione che sarà disponibile in soli 750 esemplari.

Seguono in ordine un anziano combattente con baffetti alla Hitler, fucile in spalla e Panzerfaust in mano (cod. WS-181), un altro con elmetto e armi in spalla (cod. WS-182), un terzo, probabilmente un veterano addestratore, con un fascio di Panzerfaust tra le braccia (cod. WS-183). Per finire il gruppo un vecchio volontario con uniforme delle SA mentre esegue il saluto nazista (cod. WS-184) e una coppia di combattenti, un adulto ed un giovane, pronti a far fuoco con i loro Panzerfaust (cod. WS-185). Tutte queste figure nonostante la loro indubbia tragicità sono scolpite finemente e saranno un notevole complemento specialmente per i diorami dedicati ai combattimenti casa per casa.

Per questo tipo di scontri potranno essere molto utili anche i tre accessori disponibili a fine mese. Si tratta di due posizioni di difesa con sacchetti di sabbia, una composta di due pezzi curvi (cod. SP-040) e la seconda di due elementi dritti (cod. SP-041) e una serie di barili di petrolio (cod. SP-042).
Due accessori già annunciati ma rinviati saranno ora disponibili. I set di palme singole (cod. SP-038) e doppie (cod. SP-039).

Dalla caduta del Reich torniamo indietro di alcuni anni e precisamente al 1938, vale a dire al suo periodo d'oro. Anche qui K&C sa rendere con efficacia l'età del massimo splendore del regime nazista creando i personaggi che in quegli anni popolavano le città tedesche.
Abbiamo per prime due appartenenti alla Bund Deutscher Mädel (BDM), componente femminile della Gioventù Hitleriana (cod. LAH-126), seguono una dama della Croce Rossa (cod. LAH-127), una infermiera (cod. LAH-128), un veterano pieno di medaglie e molto rassomigliante al Fuhrer in persona (cod. LAH-129) e tre giovani membri della  Hitler Jugend, uno giovanissimo (cod. LAH-130), un adolescente (cod. LAH-131) e un ragazzo (cod. LAH-132) leader del terzetto.
Tutte le figure, neanche a dirlo, sono ritratte mentre eseguono il saluto con il braccio teso. Si può giustamente non rimpiangere quel periodo ma bisogna ammettere che questi figurini emanano un certo fascino.

Dall'Europa ai deserti dell'Africa e in secoli diversi per ritrovare due collezioni molto care agli appassionati. La prima è la serie dedicata all'antico Egitto che da tempo non vede nuove realizzazioni.
Molto simpatiche e attraenti come al solito le figure create da K&C che questa volta ha preso ispirazione dai frequentatori del mercato. Il primo set è grandioso, 'The Baker Set' presenta un panettiere intento a sfornare i suoi prodotti posti ben in vista per la vendita (cod. AE-041), seguono una madre con figlio in visita al mercato (cod. AE-042), la venditrice di frutta con una cliente (cod. AE-044) e infine la moglie del fornaio mentre impasta il pane che sarà poi messo in forno dal consorte (cod. AE-045).
Il prossimo mese saranno presentati altri figurini di questa deliziosa raccolta.

Lo scorso mese avevamo visionato alcuni cavalieri Crociati e Andy Neilson aveva promesso per marzo un gruppo dei loro nemici Saraceni. Ecco puntuali quattro guerrieri del Saladino montati, ma non a cavallo, bensì in sella ai loro cammelli. Splendidi questi animali e i loro cavalieri nella riproduzione eseguita da K&C: il primo set mostra un arciere mentre scocca la sua freccia verso il basso (cod. MK-079), il secondo dirige l'arco in avanti (cod. MK-080), il terzo davvero superbo è un barbuto porta stendardo (cod. MK-081) mentre il quarto è un velato suonatore di tamburi (cod. MK-082).

Come sempre anche per il mese a venire i collezionisti avranno l'imbarazzo della scelta tra le innumerevoli interessanti novità a disposizione, si tratta solo di fare spazio nelle proprie vetrine.





 
Torna ai contenuti | Torna al menu