OTTOBRE 2011 - www.charlesgarage.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

OTTOBRE 2011

NOVITA' > SOLDATINI > 2011




KING & COUNTRY
1/32 - 60mm



Apriamo questa rubrica dedicata alle uscite di ottobre con una novità davvero incredibile che Andy Neilson ha appena svelato agli appassionati.
Si tratta di uno splendido modello in scala 1:32 del famoso aereo da trasporto tedesco Junkers Ju52 in versione invernale. Sarà realizzato in legno e avrà, come gli altri capolavori simili prodotti in precedenza, una tiratura estremamente limitata di esemplari che riteniamo potranno contarsi sulle dita di una o due mani al massimo. Anche il prezzo sarà adeguato, si parla di qualche migliaio di dollari, e non saranno molti quelli che potranno permettersi un modellone del genere, spazio in casa consentendo.

Appena smaltita la sorpresa degli aerei Albatros della prima guerra ecco che King&Country si presenta ad ottobre con una collezione nuova di zecca, si tratta della serie dedicata alla Grecia antica che inizia con sette figurini e uno straordinario accessorio.
È pur vero che il lancio era nell'aria da tempo e si rincorreva di bocca in bocca tra i collezionisti fin dalla apparizione della miniatura riservata ai membri del Collector Club, un oplita greco con scudo, spadone e una folta barba.

I guerrieri di questo primo gruppo hanno la classica armatura che abbiamo sempre immaginato da quando sui banchi di scuola ci immergevamo nelle letture mitologiche  dell'Iliade e dell'Odissea, lo scudo con i fregi ellenici, le lunghe lance, gli elmi dorati sormontati da creste multicolori.
Così K&C raffigura i suoi opliti, il primo e il secondo in piedi con asta e scudo in posizione di riposo, uno con tunica rossa (cod. AG-001) l'altro di colore blu (cod. AG-002), seguono un ufficiale con spada (cod. AG-003) e un soldato ancora con spada e tunica verde (cod. AG-004) e infine tre opliti in marcia con la lunga lancia in posizioni diverse, il primo in orizzontale (cod. AG-005), il secondo a quarantacinque gradi (cod. AG -006) e l'ultimo in verticale (cod. AG-007).
Chiude la lista un bel portale di tempio greco formato da quattro elementi: la base, due colonne e l'architrave con gli immancabili fregi e modanature doriche.
Senza dubbio una collezione piena di aspettative e dalle possibilità di evoluzione incredibili come è stata quella dedicata all'antico Egitto e che di certo K&C saprà sviluppare nella maniera migliore.

Per il secondo conflitto mondiale K&C riprende la serie 'Battle of the Bulge' relativa alla battaglia del dicembre 1944 combattuta nel rigido clima delle Ardenne.
Per primo abbiamo un simpatico GI americano intento a cucinare il rancio per il plotone e che pur nelle sue occupazioni non rinuncia ad avere a portata di mano il suo fucile (cod. BBA-045), altri due fanti statunitensi avvolti nei cappotti in marcia verso la prima linea (cod. BBA-046), un quarto fante in ginocchio mentre spara (cod. BBA-047) e un altro ancora disteso a terra pronto a fare fuoco (cod. BBA-048).
Arriva anche il secondo set di tre soldati americani seduti da posizionare sul retro del veicolo Dodge WC63 uscito circa un anno fa (cod. BBA-049).
Parlando proprio dei mezzi utilizzati su quel fronte ecco la presentazione di un altro veicolo famoso in versione 'corazzata'. Si tratta di una Jeep con lastre di protezione sia del motore sia della posizione frontale e laterale di autista e passeggero da cui spunta una temibile mitragliatrice calibro 30 (cod. BBA-050). Un tocco ancora più realistico lo forniscono le catene montate su tutte e quattro le ruote e la mimetizzazione invernale che ben descrive la morsa del gelo in cui erano stretti gli eserciti contrapposti.
A completamento della bella Jeep non poteva mancare un utile carrello da trasporto il cui carico può essere rimosso (cod. BBA-051) e un GI appena smontato dal mezzo per dare uno sguardo intorno con il suo binocolo mentre tiene accanto la radio con cui comunicare eventuali movimenti del nemico al suo comando (cod. BBA-052).
Per finire un ufficiale in marcia con fucile in spalla che può essere il terzo componente della pattuglia insieme ai due fanti in cammino visti in precedenza (cod. BBA-053).

Rimanendo in tema seconda guerra mondiale molto attesa la camionetta già annunciata Morris CS8 della RAF con la solita ausiliaria per autista (cod. RAF-037) che sarà disponibile in soli 250 esemplari ai primi del mese. Questa collezione sembra aver riscosso un immediato interesse tra gli appassionati che hanno gradito tutti i set prodotti da K&C.
Non solo in Gran Bretagna, dove poteva risultare scontato un tale successo, ma anche altrove l'ambulanza Austin, il ricovero Nissen e in special modo gli aerei Spitfire e Hurricane nonché la cisterna Bedford hanno acceso l'entusiasmo dei collezionisti. La Morris in uscita così ben riprodotta non potrà che ravvivare tale fervore.
In dirittura di arrivo anche un altro set che certamente incontrerà il favore unanime.
È un altro settore del villaggio distrutto della Normandia inaugurato a dicembre del 2010 con la Boulangerie. Questa volta è la facciata residua di una casa francese che porta il codice SP-047. Molto ben scolpita e dipinta sarà la gioia dei dioramisti.

Come sempre succede occupandoci di K&C ci spostiamo veloci da un'epoca all'altra e in pochi secondi veniamo catapultati nel periodo napoleonico dove troviamo quattro set i cui principali protagonisti sono le truppe britanniche.
Inizia un sergente maggiore dei Gordon Highlanders in piedi con atteggiamento fiero e  spadone (claymore) nella mano destra (cod. NA-212), seguono un ufficiale con i colori del re (King's Colours) (cod. NA-214) e un classico scozzese impegnato a soffiare nella sua cornamusa (cod. NA-215). Chiude una scena davvero avvincente formata da un corazziere francese nell'atto di catturare lo stendardo ad un ufficiale inglese ferito mentre un fante tenta di difendere la bandiera del reggimento (cod. NA-216).

Terminiamo questa retrospettiva con l'ultimo set annunciato che guarda già al Natale prossimo venturo. Per i tanti patiti delle scenette natalizie che rappresentano sempre delle situazioni divertenti ecco un paio di giovani tamburini francesi occupati a prendersi a palle di neve mentre un paterno Babbo Natale cerca di mettere pace tra i due. Inutile dire che il quadretto è molto grazioso e piacerà a grandi e piccoli collezionisti.

Anteprima: mostriamo la foto delle tre versioni del Fokker tedesco che sarà prodotto prossimamente da K&C come secondo aereo della prima guerra mondiale dopo l'Albatros.





OTTOBRE 2011
LE NOVITA'



BARZSO PLAYSETS
1/32 - 60mm

In attesa di presentare le novità della sua ditta al Toy Soldier Show di Chicago del prossimo 25 settembre 2011, Ron Barzso rende di nuovo disponibile alla vendita uno dei suoi pezzi migliori da tempo fuori produzione e molto ricercato dai collezionisti.
Stiamo parlando della Manorhouse medioevale venduta in origine con i figurini di Robin Hood e dello Sceriffo di Nottingham più altri accessori.
Insieme al castello di Nottingham e alla abbazia fortificata rappresentano un gruppo di edifici del Medioevo magnificamente disegnati e ancor meglio realizzati in schiuma dura stampata.

Per quanto riguarda i due nuovi playset in mostra allo show internazionale sembra si tratterà di un accampamento della guerra di indipendenza americana, non si sa al momento se di truppe inglesi o americane, e di una caccia al bisonte.
C'è sempre un interesse molto particolare intorno alle uscite di questo intelligente produttore statunitense.



THE COLLECTORS SHOWCASE
1/32 - 60mm


La Collectors Showcase per la collezione dedicata al secondo conflitto mondiale presenta un interessante veicolo tedesco nella doppia versione estate (cod. CS-553) e inverno (cod. CS-554) con relativo cannone PAK 7.5 e tre serventi (codici CS-563 e 564). Ci riferiamo allo Steyr Raupenschlepper Ost, letteralmente 'trattore cingolato' più comunemente conosciuto come RSO.
Questo veicolo leggero interamente montato su cingoli fu progettato dalla industria tedesca Steyr per venire incontro alle esigenze della Wermacht che richiedeva un trattore capace di affrontare il fango e la neve durante il primo anno di invasione della Unione Sovietica.
In effetti anche i semicingolati non sempre riuscivano a superare le aspre difficoltà del terreno nel corso della pesante campagna sul fronte orientale.
A seguito di quelle esperienze l'RSO venne utilizzato su diversi fronti di guerra e in special modo durante l'offensiva delle Ardenne contro gli alleati tra il dicembre 1944 e il gennaio 1945.
Insieme al mezzo cingolato e al cannone saranno in catalogo anche un paio di set di due soldati ciascuno ambedue raffigurati in un momento di pausa dai combattimenti. Il primo rappresenta due militari che giocano con un cagnolino (cod. CS-618) mentre il secondo due commilitoni intenti a consumare il rancio (cod. CS-619). Figurini adatti per un diorama da campo.





 
Torna ai contenuti | Torna al menu