SETTEMBRE 2012 - www.charlesgarage.com

Vai ai contenuti

Menu principale:

SETTEMBRE 2012

NOVITA' > SOLDATINI > 2012




JOHN JENKINS DESIGNS
1/30 - 60mm

Con l'usuale ritardo, ma questo mese anche noi non siamo da meno, la John Jenkins Designs presenta il suo programma di figurini per il mese di settembre 2012.
Non ci sono particolari novità ma i set non mancheranno di suscitare l'attenzione dei collezionisti ognuno per la serie o le serie di personale interesse.
Sopra tutti per quanto ci riguarda mettiamo un carro munizioni inglese dedicato alla collezione della battaglia di Chippewa nel Canada del 1814 ma certamente utilizzabile per altri eventi bellici in special modo del periodo napoleonico (cod. BCHLIMB-04).
Jenkins propone il set con una foto dove si vede il carro tirato dalle pariglie di cavalli prodotte per trainare il treno di artiglieria presentato lo scorso anno. Si tratta di un pezzo davvero ben fatto peccato solo che il telo di copertura per ragioni di produzione non sia stato realizzato rimovibile.

Sempre per quanto riguarda il trasporto militare ecco arrivare un paio di cavalli da soma con in groppa pacchi di vettovaglie e provviste per la truppa (codici BAL-07a e BAL-07b).
Anche questa volta c'è una serie di riferimento, in questo caso la battaglia di Monongahela del 1755, ma ovviamente i cavalli potranno trovare una ideale collocazione in una infinità di altre collezioni. Da quanto comunicato dall'autore seguiranno a breve altre tre cavalcature in posizione ferma e altre due in cammino e il carico sarà intercambiabile da animale ad animale così da avere molteplici versioni.
C'era stata una grande domanda di tali set accessori e ci fa piacere vedere che i produttori rispondono positivamente alle richieste dei loro appassionati.

Continuiamo ad occuparci di accessori per parlare di un secondo set dedicato alla collezione aeronautica della Prima Guerra Mondiale dove troviamo un meccanico tedesco con una scaletta più bassa della precedente, un paio di taniche e due ferma ruote per aereo (cod. GGC-08). Simpatici elementi da aeroporto che vanno ad aggiungersi a quelli del mese scorso in attesa degli annunciati Hangar che vedremo prossimamente disponibili.

Ad altre due serie da poco inaugurate appartengono i seguenti due set di notevole fattura.
Una seconda coppia di granatieri prussiani feriti a terra relativi alla battaglia di Leuthen (cod. LEUT-05) mentre a quella dedicata all'invasione napoleonica della penisola iberica appartengono altri due figurini dei Cazadores Portoghesi riprodotti in posizione di sparo quello in piedi e di ricarica quello inginocchiato (cod. CAZ-02).
Ambedue i set sono stati realizzati in maniera superba da Jenkins e specialmente le figure dei due prussiani feriti hanno una genuinità straordinaria, il continuo progresso nella scultura dell'artista gallese è indiscutibile.

Settembre prevede anche l'arrivo di una nuova coppia di Royal Marines britannici alla prima guerra del Sudan del 1884-85, qui abbiamo un soldato in piedi e uno in ginocchio nella posizione di sparo (cod. RML-03). Ben vengano questi nuovi set che i collezionisti richiedono per completare il quadrato inglese lasciato languire da un po' troppo tempo. Mancano ancora all'appello figure in difesa, feriti, ufficiali e portastendardo, cammelli, speriamo che l'attenzione per altre serie non distragga troppo il nostro autore (che sappiamo molto impegnato… e a buon motivo!).
Un gradito ritorno riguarda anche il Raid contro St Francis (1759) per il quale troviamo un secondo Ranger nero dopo Jacob 'The Duke' del maggio scorso. Questa volta si tratta del domestico del Maggiore Rogers, soprannominato 'il Principe' (cod. RR-06), che dopo aver combattuto in molte battaglie insieme al suo 'padrone' sembra fuggì da lui nel 1862. Probabilmente stanco dell'indole bellicosa del Maggiore pensiamo noi!

Per chiudere passiamo alla serie dedicata alla Guerra Civile Spagnola per la quale Jenkins ci presenta un secondo carro armato repubblicano sempre di origine sovietica, il BT-5 (cod. REP-02).
Questo blindato, conosciuto con il soprannome di Betka, venne costruito in numerosi esemplari tra il 1932 e il 1941, era dotato di un armamento leggero (cannone da 45mm) ed al momento della sua uscita fu considerato tra i migliori carri del suo periodo per l'estrema versatilità di movimento.
Il diretto successore del BT-5 fu il temibile T-34 introdotto nel 1940.




SETTEMBRE 2012
LE NOVITA'



KING & COUNTRY
1/30 - 60mm


Settembre piuttosto tranquillo quello preannunciato da King&Country ma ciò non significa che non vi siano novità di assoluto interesse. Questa tornata di realizzazioni si distingue infatti per la sua fantastica 'normalità', alcuni soldati tedeschi della Wehrmacht in cammino con un mezzo blindato molto classico, un gruppo di militari americani in azione con una Jeep al seguito, anch'essa un veicolo leggendario da tempo mancante nella sua versione più nota, e per finire un contingente russo di tutto rispetto.
Forse proprio di questo avevamo bisogno in questo momento, di figure non troppo elaborate ma tipiche dei teatri di guerra di quel conflitto con i quali animare l'atmosfera dei nostri diorami.

Per l'esercito tedesco saranno presto in arrivo quattro soldati in marcia e un ufficiale intento a bere e mangiare. Quest'ultimo è niente meno che il Maresciallo Erwin Rommel in persona durante il suo comando della 7° Divisione Panzer in Francia nel 1940 (cod. WS-196).
Seguono i quattro militari nell'uniforme adottata nella prima metà della seconda guerra, dalla loro barba incolta sembrano piuttosto provati. Un ufficiale con mitra Schmeisser a tracolla (cod. WS-200), un soldato con MG34 in spalla (cod. WS-201), un altro di supporto con scatole di munizioni (cod. WS-202) e per ultimo un sergente con binocolo (cod. WS-203).
Molto intrigante la foto con cui K&C presenta il quartetto, è ritratto infatti alle loro spalle un autocarro Opel Blitz in colorazione grigia, una versione molto richiesta dai collezionisti. Sembra che finalmente questo veicolo, anche se non ufficialmente annunciato, sia tra le prossime realizzazioni.
A chiudere questo gruppetto un altro mezzo in livrea grigia, si tratta del famoso autoblindo Sd. Kfz. 222 (cod. WS-209). Anche questo un veicolo presente su tutti i fronti del conflitto mondiale e molto richiesto dagli appassionati che vede la luce in una eccellente replica di K&C la quale ci informa che seguiranno altre due versioni del blindato.

Per il fronte opposto troviamo un gruppo di GI americani ritratti in varie posizioni di battaglia dopo lo sbarco in Normandia.
Per primo un sottufficiale che lancia comandi ai suoi uomini (cod. DD-182), seguono due uomini con mitragliatrice MG calibro 30 (cod. DD-183), un fante che spara (cod. DD-184) e due con baionetta innestata, il primo in avanzamento e il secondo in ginocchio (codici DD-185 e 186).
Infine ancora due con carabina, uno inginocchiato che indica e l'altro in piedi mentre sembra stia inserendo la baionetta alla sua arma (codici DD-187 e 188).
Come dicevamo in apertura è pronto anche il veicolo americano per eccellenza che accompagna questa serie di set. È una Jeep con autista e tettino come siamo abituati a vedere in tutte le foto di truppe statunitensi ed è sempre un mezzo che fa piacere avere nella propria collezione, anche qualche esemplare in più non guasta di certo (cod. DD-180).

Anche l'Armata Rossa è ben rappresentata in questo mese di settembre 2012, sette sono i soldati russi realizzati da K&C, più una Jeep Willys con stella rossa sul cofano e due le versioni invernali del carro sovietico per antonomasia, il mitico T34.
Molto belle le sculture e la pittura dei sette figurini, tutti con il lungo cappotto, con le quali si conferma, seppure ve ne fosse bisogno, il crescente livello di accuratezza conseguito da questo famoso produttore.
Iniziamo con un ufficiale intento a scrutare l'orizzonte con il binocolo (cod. RA-031), seguono due soldati uno inginocchiato e l'altro in piedi (codici RA-032 e 033), due in posizione di sparo uno in ginocchio e il secondo in piedi (codici RA-034 e 035) ed infine un russo steso a terra impegnato a far fuoco con la sua mitragliatrice Degtyarev (cod. RA-036) ed un altro in avanscoperta con in mano il noto mitra sovietico PPSh-41 (cod.RA-037).
I due T34 mimetizzati dalla pittura bianca sarranno prodotti in tiratura limitata di 150 esemplari e avranno rispettivamente il comandante del carro in torretta e la scritta in cirillico 'annientare i fascisti' il primo (cod. RA-026) e nessun membro dell'equipaggio visibile e la scritta 'Mosca' il secondo (cod. RA-039).
La Jeep Willys, parte degli ingenti aiuti militari inviati dagli Stati Uniti all'alleato Stalin, ha l'usuale autista al volante ed è contrassegnata dal codice RA-030.

Allo stesso periodo appartengono due set relativi alla collezione Leibstandarte. Dopo il ritiro della prima versione del Quartier Generale delle SS la King&Country, sollecitata dalle richieste dei suoi fans, ha deciso di produrre un nuovo edificio con tanto di bandiere e aquila nazista raffigurante il comando della guardia personale del Fuhrer (cod. LAH-169). E per non farsi mancare nulla ecco arrivare anche un nuovo figurino del diretto interessato nella versione anno 1933 in uniforme delle SA e nell'immancabile saluto a mano tesa (cod. LAH-156).

Ci spostiamo nel tempo e nello spazio per portarci sul Continente Indiano durante la conquista coloniale britannica dove troviamo tre nuovi rappresentanti indigeni del potente esercito imperiale inglese.
Stiamo parlando di un terzetto di soldati del reggimento di cavalleria indiano Skinner che vanno ad aggiungersi ai cavalleggeri già realizzati dal produttore di HK per la variopinta collezione 'Sons of the Empire'.
I tre raffigurano un portabandiera, un trombettiere ed uno scout con carabina Martini-Henry (codici SOE-024, 025 e 026).
Rimaniamo in una atmosfera esotica per prendere nota degli ultimi set di settembre.
Per primo abbiamo un grazioso quadretto di un uomo e tre donne cinesi intenti a giocare sembra a domino per la collezione 'Le strade della vecchia Hong Kong' (cod. HK-208) mentre per la serie della Cina Imperiale con particolare riferimento al periodo dei 'Tre Regni' troviamo due guardie, una con lancia e una con spada, (codici IC-049 e 050) e tre stendardi di diversi colori con incomprensibili, per noi ovviamente, scritte cinesi (codici IC-047 e 048).

Lasciateci chiudere con un paio di foto di due spettacolari aerei prodotti in numero ultra limitato da K&C per qualche facoltoso collezionista. L'aereo è l'idrovolante a lunghissima autonomia Consolidated Flying Boat Catalina nelle versioni inglesi RAF e Guardia Costiera. Con una velata punta di invidia chiamiamo 'beato' chi ha potuto permettersi nella propria collezione una meraviglia del genere.





WILLIAM BRITAIN
1/32 - 54mm



Qualche anticipazione arriva dalla ditta W.Britain per quel che riguarda la sua collezione dedicata alle guerre Zulu.

Molto interessanti un paio di vignette di combattimento corpo a corpo tra un soldato britannico e un guerriero relative al famoso scontro avvenuto a Rorke's Drift tra un ridotto contingente del 24° fanteria e una imponente colonna Zulu dopo la battaglia di Isandlwana.
Ambedue le scenette raffigurano un indigeno intento a scavalcare un muretto di pietre mentre un soldato inglese cerca di respingerlo.
Il primo set che porta il codice WB-20102 sarà disponibile all'inizio del prossimo anno in tiratura limitata a seicento esemplari mentre il secondo, codice WB-20115, sarà disponibile in soli trecento esemplari per la fine del corrente anno esclusivamente presso una catena di rivenditori inglese.

Annunciati anche tre nuovi figurini di guerrieri Zulu, il primo impegnato a ricaricare il fucile (cod. WB-20111), gli altri due con scudo e zagaglia (codici WB-20112 e 20113).






 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu